REACTION

fb87p

Oggi e’ una giornata cupa,
come cupi sono i cuori dei nostri nemici, chiusi ed affranti nel loro panico.
Adesso , tuttavia, Voglio parlarvi di un altro tipo di male…
Perche’ Noi tutti dobbiamo si temere gli uomini malvagi ,
Ma c’e’ un altro tipo di Malvagita’…
della quale dobbiamo avere piu’ paura ,
e questa e’ …………….l’ indifferenza dei c.d. uomini buoni !

Ecco chi nella Storia dell’ Impeachment al Sindaco Luigi Messina sono al momento gli “indifferenti”…

Tra tutti i complimenti che abbiamo ricevuto, di civili, militari, professionisti, persone comuni, mancano i complimenti che l’ intera comunita’ si aspetterebbe arrivassero per primi…ed invece nulla….

Questi sono gli indifferenti a quanto accaduto (tranne qualche like sul nostro account Facebook, n.d.R.) l’ Intera Opposizione in seno al Consiglio Comunale…

E l’ Opposizione che fa…che guarda…che sta ad osservare…ad aspettare ?

Sembra come nel film Heat , con Al Pacino e Robert De Niro, quando Al Pacino si chiedeva che stavano a guardare i rapinatori tenuti sotto osservazione in una determinata area, ma in quell’ area non sembrava esserci niente di rilevante… non sembrava appunto..:

Ma poi alla fine Pacino ha un’ illuminazione…Capisce cosa guardavano i rapinatori….Guardavano Loro..

La cosa e’ molto grave, sia perche’ molti nelle loro fila tendono a minimizzare, cosa che fanno gli stessi componenti della Maggioranza,  sia perche’ , una volta certi delle norme menzionate, dovrebbero protestare al fine di indire immediatamente un Consiglio Straordinario per tutelare in primis se stessi come Consiglio, in seconda battuta l’ Ente Comunale, in terza le utenze (societa’ e professionisti) , in quarta i Cittadini Mascalesi.

Al momento , e ci auguriamo solo al momento, non un cenno, non una voce che abbia spiccato il volo istituzionale…

Noi intanto annunciamo che l’ amico lì continuera’ con altri protocolli 328cp,

e che stiamo entrando “in fase” per far intervenire il Prefetto…

Ed hey….

Adesso Siamo o Non Siamo La Vera Opposizione come scrissimo non molto tempo fa…?

Cogliamo quest’ occasione per dire che se volete fare interventi su questo blog , basta registrarvi su WordPress.com, e non ci sara’ bisogno di noi per pubblicare la Vostra Voce.

Ed ora L’ intervento che abbiamo scelto tra i tanti arrivati :

 

_____________________Guerra e (finta) Pace


Da buon lettore di questa testata, ho appreso la notizia dell’eventuale impeachment del nostro sindaco di Mascali.

Ma dov’è la novità? Dov’è lo stupore?

Quali reazioni dovrebbero pervenire nell’animo dei mascalesi alla notizia siffatta?
La risposta è unica e inequivocabile: “NULLA”. E si, perché che reazioni bisogna avere se in fondo sono notizie che già, alla vigilia delle elezioni, circolavano e si è fatto finta di non sentire, di non capire; quasi si parlasse una lingua straniera; forse si perché a Mascali chi parla la lingua della legalità non è capito o, meglio,
si fa finta di non capire e come dice il proverbio: “non c’è peggior sordo di chi fa finta di non sentire”.
Ora, gridiamo o si griderà ai quattro venti allo scandalo, alla ignominia di un uomo che ha “osato” impunemente candidarsi pur essendo consapevole delle sicure incompatibilità.
Allora, mi domando e dico: ma la vera colpa di quanto succede e succederà, a chi bisogna addossarla. Secondo me a noi stessi, noi cittadini, che inconsapevoli e distratti del potere che abbiamo, quando infiliamo quel biglietto nell’urna elettorale, distratti e confusi da quello che ci promettono in fase pre elettorale e stiamo lì, come cani che aspettano che il padrone gli tiri un avanzo, un osso da rosicchiare.
Da quanto apprendo ed ho appreso in questi anni, di cittadino mascalese, mi sento figlio di un territorio che mai e, dico mai troverà pace. Sarà sempre oggetto di continue lotte intestine, fin quando insisteranno su di esso, soggetti dediti al suo continuo e costante sfruttamento, dilaniandolo di quanto esso di più caro possa veramente offrire.
Come dal titolo di questo articolo, la guerra di interessi, sfruttamento, di malaffare e di tutto ciò che riguarda l’ignobile arricchimento dei “soliti noti”, a danno della collettività, che direttamente o indirettamente continuano a tessere indisturbati le loro tele, aspettando come fanno i ragni che le prede cadano in trappola;
non si riuscirà a conquistare quella sospirata pace politica sociale ed economica che questa terra, indifesa e martoriata, grida da tempo senza trovare un attimo di pace.
Voglio augurarmi che ognuno di noi sappia, guardandosi dentro, reagire proficuamente, rispondendo con coscienza civica, a quel grido di dolore e richiamo di aiuto che finora ha raggiunto “sordi orecchi”.

G.D.

Annunci