DA MASCALI CODE

“La Natura non e’ immorale quando e’ senza pieta’ per il degenerato”.

________________________________________________F. Nietzsche

Il fondatore dell’Opus Dei , anche definito la Mafia di Dio , fu José María Escrivá de Balaguer, nato in Spagna nel 1902 in una famiglia molto povera.

the-da-vinci-code-2006-46
Divenne sacerdote. Cosa comune nelle famiglie povere e numerose per buona parte del XX secolo.
Le persone che lo hanno conosciuto durante la sua vita lo ricordano come una persona di poco talento.

Uno dei “pentiti” dell’ Opus Dei, Manuel Mindán, lo ha descritto come “un uomo oscuro, introverso e con una gravissima mancanza di acume …: “Io non capisco come un uomo con così poca intelligenza sia stato capace di andare così lontano”.

Ando’ lontano perche’ la sua nascente organizzazione servì gli scopi del Dittatore Franco.

Escrivá era conosciuto per la sua personalità irascibile e volgare.

Un prete la cui personalità patologica è evidenziata con frasi del tipo: “Vorrei appendere l’ultimo vescovo con le sue proprie budella”, queste sono frasi comuni nei volgari psicopatici.

La sua famiglia era molto povera, questo fece crescere in lui sentimenti di repulsione verso la sua misera situazione, considerata come ingiusta. La sua sensazione di essere un reietto lo ha portato ben oltre, e, a dispetto di essere un prete, ha comprato nel 1968 il titolo nobiliare di marchese di Peralta.
Questa è una prova della sua megalomania.
Questo sarebbe ridicolo in una persona comune, ma è imperdonabile in un religioso.

8294060_f260

Anche se, questa persona ha usato per cercare di impressionare la gente una cintura a spillo (cilicio), stretta fino a quando il sangue fuoriusciva attraverso , tutto cio’ non fa altro che evidenziare sempre un’anomalia.

Escrivá amava la violenza, amava la guerra come portatrice di disciplina.

La sua opera e’ descritta come un misto di parametri gesuiti misti a parametri massoni.

Escrivá aveva una mente malata e una personalità avara, volgare, arrogante e perversa.

Incredibilmente, a causa dell’influenza dell’Opus Dei in Vaticano, è stato beatificato.

Essendo i requisiti per la beatificazione una vita esemplare, le virtù, ecc, è ovvio che la sua beatificazione è il risultato di una frode dell’Opus Dei.

Il costo di questi processi di beatificazione fu alto, altissimo, ma non era un problema per l’Opus Dei, perché i suoi membri hanno un sacco di soldi.

Il presunto miracolo della guarigione (nel processo) di Escrivá dopo la sua morte è un’ altra acuta frode, comprensibile a causa della scarsa qualificazione di alcuni medici in Spagna.
Nessuno ragionevolmente cattolico può credere che un simile mostro possa fare dei miracoli.
Ma l’Opus Dei nel momento in cui stiamo scrivendo ha già conquistato l’ufficio di canonizzazione in Vaticano!

Hanno bisogno disperatamente della fabbrica dei santi, fabbricare santi, accrescere il loro potere, rendere artificiale il sacro.

Ma non tutti sanno che Escrivá rimase per cinque mesi come paziente mentale in una clinica psichiatrica per fuggire alle persecuzioni durante la guerra civile spagnola.

Escrivá ha sempre detto che il vero fondatore dell’Opus Dei è stato Dio stesso, e che ha un carattere universale

maxresdefault

In un articolo ha detto che mentre si trovava in un autobus: ‘”.. ho sentito l’opera di Dio in me, nel mio cuore e nelle mie labbra e con una forza schiacciante si è sviluppato il grido di Dio Padre..” Altra nota comune negli schizofrenici, si sentono in un punto di forza improvvisa e sentono voci…

L’Opus Dei opera con metodi che la storia umana conosce come: corruzione e degenerazione , la natura dell’ Opus Dei e’ mafiosa: sia come ingestione politica e sia come carattere economico.

L’Opus Dei ricerca personale e posizioni nelle principali università e burocrazie europee.

Quando si tratta di assegnare cattedre vacanti o crearne di nuove allora interviene l’ Opus Dei, e questi “accademici” serviranno la Congregazione Prelata, L’ Istituzione Clericale, Lo Stato Ecclesiastico dentro lo Stato Vaticano, a vita natural durante.

E’ essenziale che non siano i migliori “accademici” ad essere inseriti nelle accademie, nelle universita’, nelle direzioni delle scuole private, o nel personale dei Palazzi di Giustizia, delle Burocrazie regionali, o Statali, ma docenti ed individui di medio basso spessore, altamente influenzabili e comandabili, gente disposta a prendere ordini dai propri benefattori. Ecco come la Societa’ dell’ Opus Dei ha distrutto l’ Europa , fornendo educazione di bassissimo livello ad ampio raggio e spettro per generazioni e generazioni, fornendo alti ranghi amministrativi e apparati brurocratici inadatti ad espletare i propri compiti.

Quando una lieve scossa di terremoto fa crollare un quartiere o una citta’ c’e’ l’ Opus Dei dietro, quando degli assassini mafiosi vengono rilasciati per negligenza dei giudici, l’ombra dell’ Opus Dei ha rinfrescato quel particolare Palazzo di Giustizia, quando si scopre corruzione, degrado, e malasanita’ l’ Opus Dei sta esattamente dietro tutte queste sventure divenute ormai argomento comune, perfino ormai noioso da sentire.

E’ una vergogna per la scienza e per la borghesia.

circlesofgold

Tuttavia l’Opus Dei produce una fama fasulla per questi individui mediocri.
Anche ora, le persone incompetenti possono ottenere un Ph. D. !

L’Opus Dei rappresenta una mafia tecnocratica che tiene sotto libretto paga molti membri politici e brurocratici coinvolti in corruzione e pratiche immorali.

L’Opus Dei oggi gestisce un gigante capitale economico. La loro sede centrale adesso e’ in New York e dispone all’attivo $42 milioni di dollari, sempre nel momento in cui stiamo scrivendo.

Nonostante abbiano reclutato militanti fascisti e nazisti, l’ Opus Dei ha sfruttato il sentimento nazionalista per i propri fini e mai per i fini di elevare una Nazione o un’altra in un’alta superiorita’ di civilizzazione.

Reclutamento disonesto e occulto, il Nazionalismo non ha bisogno di queste cose.

Tra l’ altro ai membri potenziali non e’ mai rivelato fino a quando non si ha la certezza del reclutamento finale che e’ l’Opus Dei l’ organizzazione che li sta reclutando.
Un ordine cattolico dovrebbe avere regole pulite e chiare e non come queste.
Naturalmente non lasciano testimonianza scritta di questa procedura; per questo usano le loro procedure come farebbe una loggia segreta, per evitare problemi.

monalisa

L’ Opus Dei ha disprezzo per le donne, cioe’ eleva la misoginia a carattere predominante.
Le donne sono inferiori e spregevoli per Escrivá che ha detto su di loro :
“Dovreste essere come un tappeto dove le persone possano salire su”.
La donna è considerata un essere che non deve diventare illuminato:
“… non è necessario che siano educate: è sufficiente per loro di essere discrete …” (Maxim 946).

Anche i disabili per l’Opus Dei sono persone ritenute inferiori e non saranno mai membri a pieno della propria organizzazione (membri numeray).
Echevarría, successore di Escrivá, ha detto che i bambini portatori di handicap sono nati a causa di alcune pratiche sessuali peccaminose dei loro genitori !

silas2_400
Il lavaggio del cervello praticato ai propri membri e’ posto al fine di fargli disconoscere il confine tra crimine, etica e morale. Inoltre acutizzano il senso di appartenenza facendo in modo da far disprezzare ed odiare le altri correnti pur sempre ecclesiastiche o le religioni affini, come il protestantesimo o il cattolicesimo ortodosso.

Al fine di controllare i propri membri , l’ Opus Dei favorisce il controllo reciproco, la c.d. tecnica dell’ Abuso di informazioni. Il personale e’ costretto a scrivere singole segnalazioni circa ogni membro, che passa poi ai propri superiori (un lavoro di intelligence completo).
Avendo reclutato tra le proprie fila anche membri “finissime” dei Servizi Segreti, L’ Opus Dei non puo’ permettersi di fallire o di essere scoperta nelle sue macchinazioni, a dir poco , da noi, ritenute orribili.

silas_400
Disumanizzazione, e privazione dei sentimenti, ecco perche’ l’ Opus Dei promuove l’ umiliazione della carne attraverso l’ auto tortura, mediante frusta o collare di cilicio.
Escrivá era uno psicopatico, perché gli psicopatici disprezzano tutti i sentimenti, al fine di soddisfare i loro desideri.

L’ Opus Dei insegna che i propri membri sono persone belle e intelligenti, e che essi devono considerare gli altri come inferiori o come animali.

I membri dell’ Opus Dei sono tenuti a lavorare in segreto alle spalle delle persone (max. 643).
Il loro obiettivo è quello di ingolfare i messaggi pubblici e diventare un gruppo che ha la supremazia mondiale.

Per insegnare che i preti sono esseri superiori praticano il culto irrazionale di Escrivá.
Mutilano il valore della fraternità. Mantengono la fraternità come possibile solo tra i membri dell’Opus Dei.

Queste idee sono estremamente pericolose, uccidono l’amore per i propri simili, per la propria razza e per la propria nazione.

Per praticare la frode fabbricano una falsa fama per i loro membri. La loro macchina propagandistica riceve le istruzioni per promuoverli.
Escrivá ha insegnato loro a lottare per un posto di direzione anche se sono individui sciocchi (max 352.).

Una volta che l’utente-adepto raggiunge un alto livello, si deve firmare un documento, in cui lui accetta che l’Opus Dei sarà l’erede delle sue proprietà.

Nei gruppi che vivono nelle comunità dell’ Opus Dei, i membri non hanno il diritto alla privacy, il direttore può leggere tutte le lettere, inviate o ricevute. Stessa cosa per le eMail o le comunicazioni via internet.

Praticano la divisione di classe: il contatto tra poveri e ricchi e’ vietato.

La punizione fisica come la flagellazione dei glutei è obbligatoria (secondo le parole di Escrivá: “Il tuo più grande nemico è se stessi, sia benedetto il dolore! ),
la cintura a spillo, il digiuno e, a volte, dormire sul pavimento.

silas3_400

Ai membri si raccomanda di non parlare con le loro famiglie circa la loro intenzione di aderire all’Opus Dei per la vita. Ad un certo livello, è anche raccomandato di non avere immagini dei loro cari tra le proprie cose.
Questo per privare del senso totale di identita’, unificare l’ individuo all’ Opus Dei, cancellando definitivamente il passato mnemonico dell’ individuo costui agira’ e vivra’ come parte integrante del Credo.

69655_nocchio-di-coccodrillo-155329

Il loro simbolo e’ una croce senza il Cristo avvolta in un cerchio a simboleggiare la chiusura ermetica, la cerchia, la loggia dell’ Opus Dei. Pretendiamo e assumiamo che definire questa organizzazione come una setta sia a questo punto anche riduttivo.

I membri dell’ Opus Dei sono controllati anche in ciò che possono leggere, cio’ provoca un deterioramento mentale, a causa della ristrettezza di idee in cui essi agiscono o pensano. Tuttavia, fanno loro credere che sono e appartengono ad un’ elite superiore!

davinc1

Ai membri viene detto che se lasciano l’Opus Dei saranno dannati, bugie iniettate dal Credo.
I cattolici possono lasciare un ordine e entrare in un altro. Esempio: Sant’Antonio da Padova, che fu il primo agostiniano, dopo divenne Francescano.

Il teologo Urs von Balthazar ha detto: “Non c’è dubbio che l’Opus Dei è il segno di potenza più forte del fondamentalismo nella Chiesa … sono titolari di alte cariche nel governo, banche, case editrici, riviste, giornali … E ‘innegabile che: “La Chiesa chiede perdono per aver taciuto in casi di violazioni dei diritti umani, ma non parla esplicitamente dell’ Opus Dei, del suo silenzio durante il regime sanguinario di Franco, né per la connivenza tra Escrivá o l’Opus Dei e Franco”.

Perche’ Papa Giovanni Paolo II si e’ inginocchiato davanti alla tomba di Escrivá ? Perché l’ha fatto ?
Secondo il protocollo, un Papa può inginocchiarsi solo davanti alla tomba di un cardinale!
E ‘preoccupante vedere che ora importanti dipartimenti del Vaticano sono stati accaparrati dall’Opus Dei (in aggiunta dell’ufficio di canonizzazione), ad esempio, le comunicazioni e la finanza.

Il loro lato sinistro viene gestito all’ombra del segreto.

Infatti il Superiore dei Gesuiti in Spagna Wlodzimierz Ledóchowski (1866–1942) scrisse alla Santa Sede che considerava l’Opus Dei «molto nocivo per la Chiesa in Spagna». Egli ne descrisse le caratteristiche di “segretezza” e ne vide dei «segni di una inclinazione mascherata a dominare il mondo con una forma particolare di massoneria cristiana».
Nel 1997 il Parlamento belga ha sollecitato un rapporto sulle sette, che in realtà mette sotto accusa buona parte delle religioni storiche (Buddismo, Ebraismo, Islamismo, Protestantesimo, Cattolicesimo). L’esperto in sette Massimo Introvigne ha definito questo rapporto “una iniziativa di stampo giacobino”: l’Opus Dei è rientrata nell’elenco dei gruppi che la Commissione parlamentare d’inchiesta ritenne pericolosi per l’azione di reclutamento effettuata nei confronti degli adolescenti e per gli episodi di manipolazione psicologica segnalati da molte famiglie belghe. Dal 1997 in poi non c’è stato, da parte delle autorità del Belgio, alcun provvedimento contro nessuna delle istituzioni cattoliche citate nel rapporto.
Giuseppe Dossetti contestò all’Opus Dei il fatto che possa agire nelle diocesi senza presentare i propri statuti ai vescovi ma solo un estratto, che l’Opus Dei preveda non solo dei sacerdoti deputati a fini particolari ma addirittura un suo “popolo”, la mancanza di democrazia, la segretezza che rende l’associazione indistinguibile dalla massoneria.

Il 7 maggio 2007 il ministro dell’Interno Giuliano Amato, rispondendo a un’interrogazione parlamentare sulle pratiche di “mortificazione corporale” e le indicazioni di lettura, affermò che le decisioni in queste materie sono assunte liberamente dagli aderenti, nell’esercizio della libertà religiosa riconosciuta dalla Costituzione della Repubblica Italiana e dal Concordato tra lo Stato italiano e la Chiesa cattolica. Aggiunse che l’Opus Dei è un’istituzione della Chiesa cattolica, con personalità giuridica in quanto ente ecclesiastico civilmente riconosciuto e che le attività svolte dai fedeli dell’Opera a titolo di volontariato non sono assimilabili a un rapporto di lavoro subordinato, come accertato dal Ministero del lavoro e della previdenza sociale. Le residenze universitarie poi, sempre secondo Amato, sono collegi universitari legalmente riconosciuti, non gestiti direttamente dall’Opus Dei, e fruiscono legittimamente dei benefici previsti dalla legislazione vigente.
Giuliano Amato percepisce una pensione di circa 30000 euro mensili.

L’ex membro Maria Del Carmen Tapia, nel suo libro “Oltre la soglia” (‘”Beyond the Threshold”), pubblicato nel 1992, parla di “manipolazione”, “segretezza”, “affari illegali”, “plagio”, “violenze”.
L’autrice descrive l’Opus Dei come una congregazione in cui gli adepti sono separati dalla realtà esterna, soffrono costrizioni economiche in un ambiente permeato del culto del fondatore e controllato con la tecnica della delazione e subiscono un “lavaggio del cervello”, divenendo di conseguenza come pupazzi manovrati dai superiori, persuasi a rinunciare alle loro migliori capacità al fine dell'”unità” e del “buono spirito”.
L’ autrice ritratto’ in seguito e suo figlio ottenne un inserimento lavorativo presso un ministero.

Il Prof.Architetto Leonardo Urbani, 87 anni, incaricato dal Comune di Mascali di redigere il Piano Regolatore Generale appartiene all’ Opus Dei.
Il Piano Regolatore Generale significa soldi, opere di urbanizzazione, piani di fabbricazione, l’ Opus Dei deve pur mantenersi in qualche modo, gli incarichi ad Urbani sono pagati profumatamente, anche troppo per un signore alla veneranda eta’ di quasi un secolo. Perche’?

Perche’ un tale appartenente all’ Opus Dei , descritto sopra, ad 87 anni, riceve incarico ed e’ pagato per espletare un lavoro così delicato?

Quali sono i veri interessi dietro una simile azione con spruzzo fiumante di grano/a ?

pinpicsnow-com_

Annunci