FINITELA DI FARE I POVERI

13mzpn

AGGIORNAMENTO 15/DICEMBRE /2016:

Ora gli amministratori fanno i poveri procedendo al “disarmo” del fantasma servizio wifi.

Non vi sembra pero’ un po’ tardi dopo aver pagato per quasi due anni il nulla ?

SCARICA LA DELIBERA(TRA L’A LTRO UNA DELLE RARE DOVE QUESTI ASSESSORI SONO TUTTI PRESENTI): 1DOWNLOAD DELIBERA 140<<<<

Quante volte vi sentite dire dall’ Amministrazione che non ci sono soldi per i servizi e le opere pubbliche che chiedete in maniera quasi ossessiva ? Milioni di volte, ma se vi rivelassimo che invece non solo i soldi ci stanno ma che vengono pure regalati ?

Gia’ avevamo segnalato con -Fantasmi senza cavo- il 16 Aprile 2016 che il Comune pagava la Telecom per un servizio Wifi che aveva smesso di funzionare circa due mesi prima che i commissari Prefettizi lasciassero la loro carica.

Cio’ nonostante con Determina 677 del 26-10-2016 (-DOWNLOAD-)  il Comune di Mascali liquida ancora fatture alla Telecom S.p.A. per UNA CONNETTIVITA’ INESISTENTE , e pertanto fantasma, che , a loro dire, ha coperto e sta coprendo P.zza Duomo , la piazza antistante il Municipio, cioe’ il centro, e la Piazzetta di Fondachello, antistante l’ unica Chiesa della menzionata frazione.

Quindi, se quello che stiamo qui affermando corrisponde al falso siamo pronti a pubblicare una rettifica e a scusarci con l’ amministrazione, ma se quello che qui stiamo dicendo e’ vero, allora possiamo ben affermare che il Comune di Mascali e’ talmente ricco da regalare i nostri soldi all’ altrettanto portento ricco delle telecomunicazioni, la Telecom S.p.A. .

Non per fare i giacobini, ma Vi dovrebbero arrestare tutti se le cose stanno in questo modo.

Stamane abbiamo fatto un giro con il pad sia a Fondachello, nella piazzetta, sia in Piazza Duomo a Mascali, e “ombra” di connettivita’ telecom -aperta- , nome che possa riferirsi a questo servizio, o una qualsiasi rete wifi aperta NON ESISTE IN QUESTI LUOGHI. O forse il segnale e’ talmente debole da non essere rilevato ? In questo caso non si pagano fatture ma si aprono contestazioni con la ditta incaricata del servizio.

Ma questo e’ solo uno dei tanti casi dove questa Amministrazione spende e spande a suo piacimento, gia’ avevamo visto in passato l’ appalto dato a somma urgenza per i lavori di rifacimento del tetto comunale, senza neanche una breve gara d’ appalto, nemmeno ad invito, fu assegnato un importo di circa 150000 euro ad affido diretto.

Finitela di fare i poveri. Il Comune non e’ vostro, le casse pubbliche non sono cassetti da aprire a vostro piacimento, gli appalti non sono gare da affidare a vostro piacimento.

La mentalita’ giacobina allora ci pervade e ci trascina ad inviarvi le piu’ spietate invettive che , sempre se quello che stiamo scrivendo corrisponde alla realta’, vi meritate.

tumblr_o3iosdr7yb1rb86ldo1_1280

Annunci