HOMERUN: FUORI CAMPO

Dopo intense giornate di pioggia incominciare a vedere la luce solare e’ qualcosa di bello, e piu’ o meno e’ anche quello che e’ accaduto ieri sera al Consiglio Comunale,

cuigbnjxeaee5v6

nella sessione svolta senza ancora la presenza della Mollopposizione (Consiglieri V.Musumeci, E.Nigrì(l’ unico apparentemente che ha giustificato la propria assenza con una nota per impegni di lavoro), R.Di Mauro, O.Mangano, G.Carota, C.Caltabiano, E.Pariti), e dobbiamo dire che non se ne sentiva la mancanza, tanto o ci sono o non ci sono e’ la stessa identica cosa. Magari facessero tre assenze di fila , tali da venir “scomunicati” dal Consiglio, cioe’ per regolamento decadrebbero.

15645736_10207687505616874_2045924170_n

Perfino la minaccia del Liveleak ha funzionato, l’ aria era piu’ respirabile. Sara’ stata anche l’ assenza dell’ assessore all’ Igiene ad aver creato quell’ atmosfera pulita e magica.

La sessione comincia con i primi due punti all’ ordine del giorno, due debiti fuori bilancio. Prende la parola il consigliere della terza opposizione, Alberto Cardillo, e lanciandosi in un intervento dove non fa altro che ribadire il suo no all’ approvazione di debiti fuori bilancio poiche’ la relazione su questa materia, cioe’ un rapporto su tutti i debiti fuori bilancio che l’Ente sta cercando di gestire, non gli e’ pervenuta, malgrado lui stesso ne avesse fatto richiesta piu’ un mese fa circa.
Finito questo malinconico discorso su come l’ Ente non funzioni, ma funzionava quando qualche settimana fa lui era ancora in maggioranza e si scherniva, finisce pure lui …con l’ intervento dell’astro nascente del nuovo Consiglio cioe’ la Dott.ssa Agata Cardillo che, prove alla mano, bolla come falsita’ le accuse di Alberto in quanto una relazione dettagliata sui debiti fuori bilancio e’ pervenuta al gruppo Mascali C’e’, gruppo del quale faceva parte proprio Alberto, giorno 18 Novembre 2016, mentre sempre Alberto e’ uscito dal gruppo giorno 25 Novembre. Che volete che vi dica, non avra’ controllato per tempo la sua posta al Comune.

agata23
Questo e’ stato un vero ed autentico homerun, fuori campo, nel baseball e’ quando il battitore batte la palla fuori dal campo rendendo impossibile alla squadra avversaria recuperarla, ed assegnando punti alla propria.

img_0880
Dopo l’ approvazione di questi primi due punti, si passa all’ Approvazione del Programma Triennale delle opere pubbliche 2016-2018, e chiede la parola il consigliere Emanuele Previtera, della terza opposizione. Ribadendo la vecchia ed obsoleta storia dell’ incompatibilita’, Previtera afferma che il piano e’ illegale e non vuole essere “complice” di illegalita’ in seno all’ Ente e va via dall’ aula tra l’incredulita’ generale. Il Segretario Comunale a questo punto prende la parola e chiarisce ogni eventuale dubbio. Il Piano , come tanti altri atti, e’ stato supervisionato dalla Prefettura, che ha il compito di vagliare la legittimita’ o meno degli atti prodotti dal nostro Comune, anzi proprio quelli prodotti dal nostro Comune, finito nell’ occhio del ciclone in piu’ di una occasione, quindi il Piano in questione, e successivo, il D.U.P. , e’ perfettamente legale, risponde alle esigenze dell’ ente, non e’ un piano su cui influisce l’ esclusiva volonta’ dell’ esecutivo con in testa il Sindaco, ma anche dei consiglieri , e perfino di eventuali comitati cittadini, la firma del Sindaco e’ piu’ da considerarsi come un visto piuttosto che come altro.
E come patrocinanti di quella missiva che porto’ alla prima e vera richiesta d’impeachment per il Sindaco, Noi di Mascali7 rivendichiamo l’ azione come un mero atto per ristabilire il bilancio legale violato in seno all’ Ente Comunale partendo dalla gestione Monforte-Susinni per arrivare al commissariamento e alle nuove elezioni del 2015. In buona sostanza tenere sempre la guardia alzata con la salvaguardia e la supervisione della Prefettura mette al riparo sia l’ ente stesso che i suoi cittadini da qualsiasi sconsiderata avventatezza che la fragile natura umana puo’ arrecare al genere umano, destabilizzando ancora una volta i pilastri dell’ onesta’ e del rispetto delle regole da parte di tutti, cioe’ il c.d. patto sociale. Quindi, riassumendo, la legalita’ in questo Comune dal 2015 ad oggi 22 Dicembre 2016, non e’ messa piu’ in discussione, almeno..fino a nuovo ordine.
Patetici i tentativi di sfruttare un binario morto come quello dell’Incompatibilita’. Che differenza c’era tra un anno fa ed adesso? Perche’ attaccare adesso e non un anno fa ? Chiedetelo a loro, perche’ non ha davvero senso paralizzare l’ ente con una sottile foschia di polvere gia’ sgrassata dalla Prefettura.
Anche la Terza Opposizione sul suo nascere e’ gia’ alla frutta.
Sul D.U.P. , documento unico di programmazione 2016-2018, il quarto punto, prende la parola di nuovo Alberto Gaetano Cardillo che ancora con un fare nostalgico a modo suo evidenzia la mediocrita’ di questo documento, che non sarebbe conforme ai dettami dell’ art.170 d.lgs 267/00. Anche questo intervento e’ bruciato dal tempestivo intervento sia del Segretario Comunale che della Dott.ssa Agata Cardillo, il primo evidenziando che e’ vero che l’ attuale D.U.P. non sia il massimo delle eccellenze prodotte fino ad adesso dal Comune ma e’ anche il primo del suo genere ad essere prodotto dal Comune, quindi e’ da considerarsi come un embrione che si sviluppera’ nell’ anno entrante, anche grazie alla collaborazione di tutti i consiglieri, come fa notare la Dott.ssa Cardillo, secondo la quale e’ vero che da un lato il documento e’ alquanto scarno, ma e’ pur sempre un inizio, e sara’ migliorato nel tempo, non si puo’ sempre denigrare ogni lavoro svolto dagli uffici e dalle commissioni, lavori programmatici svolti in mezzo a tutte le emergenze che quotidianamente un Comune e’ costretto ad affrontare, e quindi e’ bene essere ottimisti e fiduciosi come dei primi raggi solari che incominciano a fuoriuscire da fitte e persistenti nebbie.
Superbo.

Dopo l’ approvazione di questi ultimi tre punti, con la sola astensione di Alberto Gaetano, che poi fa come gli altri e se ne va, si sa e’ Natale questi consiglieri hanno da assentarsi perche’ , supponiamo, avranno giocate a carte. E’ il mitico assessore Paolo Virzì a prendere la parola , alla fine, e dare risalto sia al Programma Triennale che al D.U.P. , a lui la parola allora…anche in audio…

Paolo Virzì:

“Si, intanto vorrei ringraziare gli uffici che in così poco tempo sono riusciti a fornirci elementi utili grazie ai quali abbiamo potuto redigere questi documenti, alle 12:31 e 27secondi primi di oggi l’ultimo documento e’ stato , per così dire, catapultato nelle mie mani. Gli uffici , sapete, non sono collegati tra loro con un sistema tubolare di compressione per far passare documenti dall’ una all’ altra parte. Dobbiamo fisicamente portare questi documenti su e giu’ per le scale, a volte prendere anche l’ ascensore. Poi se andiamo nella sede staccata di Via Roma le cose si allungano a dismisura, debbo ricordarmi di far alzare il tetto. Ma, tuttavia, questo non e’ brodo. Questi documenti programmatici non passano dalla scansione analitica dei revisori dei Conti, sapete cosa significa questo ? Che siamo liberi come passerotti, inutile illuderci di illudervi.Purtuttavia i fondi agricoli non custodiscono nessun segreto per noi. Questi documenti ci consentono di prospettare un miglior futuro a partire dal 2027. Abbiamo in preparazione opere che non ci faranno certo invidiare il muro di Donald Trump al confine col Messico. Abbiamo un litorale da “decespugliare”, colline da collegare tra loro, potenziare i collegamenti con dei bus navetta o con dei taxi. L’ altro giorno mi sono io stesso messo alla guida di un taxi, per portare da Mascali a Kallipolis (chiede al pubblico se Nunziata adesso e’ chiamata così, n.d.A.) , e ritorno alcuni cittadini. L’ ho fatto per vedere il mio grado di popolarita’, che e’ ancora basso poiche’ su 30 utenti caricati a bordo, 29 non mi hanno riconosciuto e l’ ultimo mi ha scambiato per Simon le Bon dei Duran Duran.
Anche la popolarita’ dell’ Amministrazione deve essere riconosciuta come mera attrazione turistica. E poi quale irregolarita’ , quale non conformita’ ? I nostri documenti sono conformi perche’ l’ Art.170 si rifa’ all’ Art.107 d.lgs 256/99 , comma 1 , sub.14, che prevede eventuali accomodamenti e successive modificazioni, rispettando i parametri di Maastricht. Non finiremo alla Corte di Giustizia Europea. E questa non e’ una promessa.
“Driin , driin” (suona il cellulare,n.d.R.), e’ Obama sulla hot line, ma devo rifiutargli la chiamata.
Riassumendo i punti programmatici:
Al punto a. abbiamo il rifacimento del Macello Comunale per adibirlo a pensioncina per i cani, al punto b. fare delle termocoperture alle nostre piazze in modo da passeggiare anche quando fuori piove, al punto c. provvedere al ricollocamento dei centri anziani in aperta campagna per sopperire alla mancata ionizzazione delle nostre aree malsane urbane, al punto d. abbattere tutti i fabbricati pericolanti e farci su opere di avanguardia estemporanee, ho gia’ preso contatti con Lapo Elkann al riguardo, al punto e. alieneremo lo stesso edificio comunale e ci trasferiremo su internet, al punto f. ci impadroniremo dei terreni abbondonati per darli alle fiamme.
Questo e tanto altro, lasciateci fare e strafare e…[Continua su audio] ”

[VIDEO e MUSICHE a seguire dopo l’ audio di Virzì]:

Annunci