LA MASCHERA DI FERRO

Luigi XIV , Re Sole, nel nome e nei fatti. Un Re discusso fuori dal palazzo ma non dentro al palazzo, riassumendo: un incompetente, ciarlatano, con lo spessore del piu’ rimarchevole inganno architettato ai danni di un’ intera comunita’…ma chi copre la vera identita’ di quest’impostore ?

[_____________di_________Alnytak__]

Ormai si e’ potuto constatare chiaramente che l’Opposizione mantiene questa nomea solo per ragioni di opportunita’, da qui la definizione che sta loro piu’ adeguata e’ : mollopposizione, cioe’ opposizione molle, melmosa, ingannevole.

Tralasciando questi 11 morbidi e fradici oppositori del nulla , esaminiamo qualche dettaglio di fine Estate 2017:

Prendiamo la Rotatoria realizzata a Fondachello tra Viale Immacolatata e Via Parallela , e finanziata da un privato che ha perso un figlio proprio in quel tratto stradale. Abbiamo motivo di credere e , quindi, affermare, che oggi se dovessero ripetersi le condizioni per l’ incidente che porto’ alla morte quel povero ragazzo in sella al suo scooter, questa Rotatoria sarebbe del tutto inutile. Si, perche’ da Viale Immacolata in direzione Fondachello incontrando la Rotatoria, le automobili che vengono da Sinistra, cioe’ da Via Mario Amato, non sono assolutamente frenate dall’ opera in oggetto, e a volte procedono spedite senza dare nemmeno precedenza a destra. Questo avviene perche’ la Rotatoria ha un diametro di molto inferiore a quello che servirebbe per frenare e rallentare il traffico da tutti i quattro lati che la intersecano.

Che vergogna.

Il Sindaco, e’ andato pure ad inaugurarla, quasi facendosene un vanto, proprio come Re Sole si faceva vanto della sua ignoranza con futili e sciocche idee utili solo ad alimentare l’ipocrisia e le bugie della sua insulsa corte.

Troviamo altresì scandaloso che il Sindaco promuova di gran lena L’ INDIFFERENZIATA nella suddetta localita’ balneare. Piazzole con numerosi cassonetti adibiti per rifiuti generici si trovano su tutta Via Parallela e nella parte finale di Via Mario Amato, dove addirittura si puo’ intravedere una calca di persone ed automobili gia’ alle prime luci dell’ alba, così tanti da rallentare il traffico veicolare, e poi quando c’e’ l’autocompattatore la situazione peggiora. Vale la pena di ricordare che coloro che non differenziano caricano sulla nostra comunita’ in tutti i sensi il “peso”  e , quindi, il costo del gigantesco volume di rifiuti conferito in discarica.

Poi Via Catania-Messina e’ una pattumiera a cielo aperto, stessa cosa per Via Pietralonga, piena di immondizia e cani randagi…la Via che il Re Sole ha voluto per allestire la Fiera tradizionale del Sabato a Fondachello.

E i pannelli della corrente elettrica presso la cabina dell’Enel dietro il Monumento ai Caduti? Aperti da settimane, alla merce’ di malitenzionati e bambini. Abbiamo controllato, la competenza per la segnalazione e’ del Comune, ma noi non abbiamo un “Comune”, ma una sorta di Corporation , Ditta Privata gestita da un Re Sole.

L’ altra sera , intorno alle 20 e 30, passavo a piedi nella villa alle spalle del Municipio in via Siculo Orientale, c’erano come delle cascate di acqua provenienti dal primo piano del Comune, c’erano almeno due condizionatori accesi “a palla” che sversavano la loro fresca acqua “distillata” tra turisti e villeggianti. La mattina bisogna trovare gli uffici nelle migliori condizioni climatiche, siamo a Versailles nel 1789 perdio, non a Mascali nel 2017.

Ma Lui, Re Sole, passeggia tranquillo, forte e consapevole di vivere in un’ epoca che premia la pochezza di idee, di intelletto, di cultura, la corruzione, la falsita’, il menefreghismo, e la dissoluzione delle nostre tradizioni e del territorio.

Ecco il Re Sole , un personaggio vuoto di idee, corteggiato da lacche’, finti amici, soci in affari, falsi politici, e accattoni che bivaccano fuori e dentro il Comune alla ricerca del sogno , e rimarra’ tale, in cui saranno loro i veri protagonisti stronzi.

Mentre Mascali7 sta cercando un finanziamento per pagare i costi del mantenimento per evitare di chiudere tra pochi giorni, il  Re Sole e quei 2600 idioti che gli hanno dato il voto continuano imperterriti a distruggere questa comunita’. Tra una sfilata di moda (sessione consiliare) e l’altra (l’ultima avvenuta, forse ieri sera 5 Settembre, n.d.R.), questi elementi conniventi con i nulla di fatto sociali continuano nel fallimento epocale di una classe ed una generazione che doveva voltare pagina con le malignita’ e con il male del passato, ma così non e’ stato, anzi hanno duplicato gli sforzi sciagurati per immergersi in pieno nelle dinamiche risolutive e affaristiche proprio del passato, un passato che e’ ancora Presente.

Non si supponeva che si unissero proprio a modi ed azioni torbide per portare avanti la Cosa Pubblica, ma queste sono le maschere di ferro, che come case sfitte sono sempre libere e ammobiliate, un buon immobiliarista conosce queste cose.

Noi intanto rifulgiamo l’ ambiguita’ accecante del Re Sole e ci sdraiamo sotto la Luna, aspettando che arrivi la pioggia monsonica, chissa’…potrebbe spazzarli tutti via e svelare il vero volto dietro la

Maschera di ferro…

Annunci