ANARCHIA

E’ andato tutto come previsto, anzi e’ andato oltre ogni nostra previsione: sedizione, anarchia, chaos.

Mai nella sua Storia un Consiglio Comunale era stato ridotto in questi termini: squalificato, mortificato, pietoso…

[__________di________Alnytak___]

La sessione si e’ aperta con il Presidente del Consiglio , uno chiamato Giuseppe Priolo, che autonomamente e fuori dalla legge e dagli schemi consentiti, fa votare un punto non inserito tra i famosi 6 punti della prima convocazione del lontano 26 Settembre 2017. Un qualcosa che ha a che fare con i comitati per l’Ospedale, etc.

Tra lo sgomento, i consiglieri fedeli al Sindaco hanno deciso di votare e lasciar passare la cosa.

Tuttavia l’ impresa indipendente del potere della Seconda Carica, un imprenditore nel settore dolciario e ristorativo, diventato Presidente del Consiglio, tal Giuseppe Priolo, e’ continuata..imperterrita, facendosi voce di una famiglia di Nunziata che ha problemi per via di un vicino che ha vinto con una sentenza l’usufrutto di una porzione di strada ma usufruita anche da questa famiglia , concittadina di Priolo, e quindi il suo intento era mettere a conoscenza l’Amministrazione di questa “vicenda”… Mi chiedo se era quello il momento o se quello era un momento per farsi pubblicita’ o altro servizio…

Concluso il suo intervento, l’Emerito Priolo da’ la parola alla collega politica dell’O.G.M. tal Veronica Musumeci che dichiara di mettere a votazione il prelievo del punto 1, cioe’ la decadenza del Vice Presidente del Consiglio, Alberto Cardillo.

Procedura difforme e contraria allo stesso emendamento presentato giorno 19 Ottobre, e registrato il 20, dove , dopo la sua approvazione previo voto del Consiglio, si danno ben 10 giorni al VicePresidente per rassegnare le sue dimissioni dalla predetta carica.

E’ così che il Consigliere Paolo Virzì prende la parola, accordatagli dal Presidente Emerito, e fa notare  e mettere a verbale, l’assoluta irregolarita’ della procedura inoltrata dalla Musumeci con il favore della sua compagine politica e mercenaria, della quale lo stesso Priolo fa parte.

A questo punto Priolo , in scacco per manifesta incapacita’ e scarsezza giurisdizionale, aggravata anche dall’ assenza del Segretario R.Milazzo, che ha sempre coadiuvato le sue precedenti e mediocri imprese,  sentitosi perduto, e sorpreso, si lancia IN UN VOLGARE STUPRO DELLA COSA PUBBLICA, andando imperterrito contro la prassi, ed oltre : OSANDO ED INTIMANDO SENZA NEMMENO CHIEDERE DI METTERE AI VOTI L’ALLONTANAMENTO DEL CONSIGLIERE PAOLO VIRZI’ , su quali basi e’ ancora tutto da chiarire, ma un Presidente del COnsiglio , che deve essere super partes, ma soprattutto DEVE ESSERE IL GARANTE DELLA LEGALITA’ NELLO SVOLGIMENTO DELLE SUE FUNZIONI E DELLA FUNZIONE DELLA COSA PUBBLICA, NON PUO’ NELLA MANIERA PIU’ ASSOLUTA USARE ALCUNA COERCIZIONE AL FINE DI CENSURA CONTRO NESSUN CONSIGLIERE.

VERGOGNATI, PRIOLO SEI UN INSULTO ALL’ ISTITUZIONE COMUNALE E NON SEI DEGNO DI RAPPRESENTARLA.

Ecco che , come scrivevamo mentre nessuno ci credeva,  il Presidente del Consiglio Priolo rivela la sua vera natura di inetto ed incapace con la coscienza sporca, censurando i nemici, intimando loro di non opporsi alla sua volonta’.

Ma non e’ finita.

Con orgoglio, onesta’ d’animo, e superiorita’, il Consigliere Paolo Virzì e’ uscito dall’aula, seguito dalla compagine alleata…

Ed e’ allora che venendo a mancare il numero legale per qualsiasi votazione, Priolo ordina ai rimanenti consiglieri dell’O.G.M. di votare immediatamente il Punto 1…

Ma come ?

Semplice, FACENDO METTERE COME ASTENUTI I CONSIGLIERI DEL SINDACO.

Qui, siamo oltre ogni immaginabile.

A quel punto i consiglieri fedeli al Sindaco , accortisi dell’ inghippo, sono tornati in aula chiedendo spiegazioni….

ED E’ SUCCESSO UN PARAPIGLIA, SPINTONI, URLA….

SI STAVA ARRIVANDO A PERDERE LA DIGNITA’ CHE DEI GENTILUOMINI CHE SI FREGIANO DELLO STATUS DI CONSIGLIERI COMUNALI SI PRESUMA POSSIEDANO.

A quel punto…di non ritorno…il Priolo Emerito ha chiesto al verbalizzante, Avvocato Cardillo, come fare per risolvere l’errore, tutto questo durante una quasi rissa, avendone come risposta: “…Lei e’ il Presidente del Consiglio, e chiede a me?”.

Signori e Signore: Non ci fu mai risposta migliore alla domanda di un volgare cialtrone che e’ stato eletto Presidente del Consiglio dal nulla.

A Giusepp…A voi a caramella =?

Infine, i consiglieri del Sindaco ritiratisi nella stanza di quest’ultimo per ripararsi dalle provocazioni e dalla decadenza in cui ormai il Consiglio e’ caduto senza via di scampo, sono stati raggiunti dal consigliere E.Nigrì…mandato dall’O.G.M. come ambasciatore, come messagero, che con voce sommessa reca il pietoso messaggio di quegli scellerati: “Potete prestarci due consiglieri così che rinviamo il Consiglio?”. Cosa loro accordata per mera pieta’….

GIUSEPPE PRIOLO, LA SECONDA CARICA DEL COMUNE, REMUNERATO A SUON DI QUATTRINI, ORA DEVE ANDARE IN THAILANDIA O IN NIGERIA, NON CI IMPORTA,  MA IMPORTA A LUI……

QUINDI RINVIA TUTTO IL CONSIGLIO, di cui la prima convocazione , ricordiamo, era il 26 Settembre 2017,

AL VENTINOVE NOVEMBRE 2017

29 NOVEMBRE 2017

29 – 11 – 2017

Non abbiamo di che lamentarci, e’ andato tutto come avevamo previsto, anzi e’ andato ben oltre quello che avevamo previsto.

Sono soddisfatto, immagino pure i Mascalesi lo siano, questi Oppositori Geneticamente Modificati sono infatti…la loro piu’ degna espressione.

p.s.

L’informazione del Gazzettino ripiomba nelle #fakenews… solo il5% di quello che e’ scritto lì corrisponde al vero.

Neanche lo linkiamo per bonta’ d’animo.

Annunci