LA RIVINCITA DELLE DONNE?

Sembra una notizia a cui non fare caso ma non lo e’, la recente protesta di un’assemblea di studentesse di Palermo contro un cartellone pubblicitario e’ qualcosa di estremo ed iconico nella nostra epoca.

[_________di_________Alnytak__]

FONTE.LA.SICILIA.

Il comune di Palermo oscura la pubblicità della ditta «Challoils» perché considerata sessista: nell’immagine c'è una donna che ammicca mentre si strofina sul corpo una bottiglietta di olio per motori. «L'Osservatorio sulla pubblicità, costituito all’interno del servizio del Suap - si legge in una nota - sta provvedendo, in data odierna, come da disposizioni dell’assessore Sergio Marino, ad oscurare, attraverso i propri operatori, tutti i manifesti in argomento».
Il comune sottolinea di avere segnalato nei giorni scorsi «e intimato, senza alcun riscontro, alla società la copertura della pubblicità sessista della ditta "Challoils", che utilizza il corpo femminile per attirare l’attenzione dei consumatori e che contrasta con quanto previsto dal regolamento comunale su pubblicità e pubbliche affissioni».
Ieri un gruppo di studentesse dell’Assemblea contro la violenza maschile sulle donne aveva messo in atto un’azione di protesta contro «la pubblicità sessista» affiggendo sopra l'immagine la scritta: «Questa è violenza sulle donne». Il comune invita i cittadini a segnalare eventuali altri casi al al numero 091.7404661.

Le donne oggi continuano ad essere utilizzate per fini tutt’altro che indipendenti e di emancipazione.
Sono usate semplicemente perche’ e’ loro volere farsi utilizzare.
Adesso questo gruppo di donne agita le bandiere del moralismo e della ribellione al culto di feticci,
ma sono le stesse donne che si avvieranno a carriere di modelle, giornaliste, manager, professioniste, autonome, indipendenti, etc. per merito di un qualche uomo.
L’immagine di una donna di un certo tipo, bella, prosperosa, mette loro disagio, non perche’ sia usata, la sua bellezza sia usata, per promuovere un prodotto, ma perche’ essa richiama negli uomini parametri di valutazione arditi che saranno poi applicati nei loro confronti. L’attenzione dell’uomo si sposta su un’ideale di bellezza che tende piu’ o meno a quella perfezione che una massa non omogenea, svilita dalla miscenation, non puo’ dare.
Questo avviene quando geni non affini si fondono, si va a regredire, a perpetuare danni pesanti nel lungo periodo alla societa’ e alla sua eredita’.

Oh questa e’ violenza sulle donne? Eva Henger o Asia Argento in prima serata nelle tv nazionali certo non lo sono…Un popolo di gentaglia che mente a se stessa e si trascina nel tempo per moto d’inerzia.. quella si che e’ violenza.

E’ così bella che sembra Melania Trump, ma ora e’ oscurata perche’ vittima dell’oscurantismo ipocrita di bruttone.

L’introduzione della quota rosa nelle elezioni comunali e’ un esempio di questa pratica sconsiderata.
Le donne non dovrebbero avere posto nella Politica, ne’ nell’Informazione, poiche’ esse applicheranno questi stessi contradditori parametri di censura… ed intimidazione…
Esse saranno sempre usate dall’alto per incupire tutto cio’ che loro stesse non possono dare, offrire,
quindi invidieranno le colleghe piu’ belle, invidieranno il collega piu’ bravo, soffocheranno con i loro voti dei beni collettivi per il solo gusto di essere partecipi ad una spartizione e gestione di quel potere che non e’ loro nonostante loro tutte credano fortemente che lo sia.

La Boschi , un caso recente, e’ uno di questi scandalosi esempi di mal sessismo di genere, per non parlare di quell’altra raccomandata della Madia, etc.

Inutili marionette barbie il cui solo significato nell’apparire nel teatrino mondano e’ il mero simbolo della decadenza dei costumi e di una progressiva ed atavica corruzione morale e di genere.

Il Comune di Palermo, e altri che possano imitarlo, quindi questi politici, sembrano uscire dal Medioevo,
dall’Inquisizione Spagnola.

Le prostitute che dobbiamo sorbirci nelle TV a qualsiasi orario e quelle del Cinema, Caso Weinstein docet, le ammirano come Divinita’ ma esse non sono meno volgari di quella modella della pubblicita’ dell’Olio motore. Perche’ non oscurano anche la televisione e il cinema?
Sono queste studentesse Nazionaliste o cosa?
Che Palermo sia adesso un focolaio di una nuova Hitlerjugend?

Speriamo bene.

Scherl:
BDM- Mädchen bei einer Gymnastikvorführung
7525-41
Annunci