I BRAND CHE NON VORREI MAI SCEGLIERE

Essendo un settore pioneristico e , come gia’ scritto, trovandosi dei novizi di fronte a dei ciarlatani, le utenze basse, medie, e alte si ritrovano a dare importanza e “degno” status a marche, o brand, di merda e di cesso al pari degli idioti truffatori che le piazzano sul mercato. Ora faremo un esame alla vostra coscienza di mentecatti, l’ennesimo e non ultimo.

[__________Alnytak____]:revenge.of.the.sith

Ad esempio, mal considero tutti quelli che comprano, utilizzano e ,pure, vantano i prodotti della cinese Huawei, e dell’americana Apple.

E’ stato dimostrato che i prodotti Huawei inviano dati a Server riconducibili a IP di Provider Cinesi.
Molti idiotazzi diranno: A ma possono spiarmi quanto gli pare, Io non ho segreti. Coglione.
Sapere e’ potere. Le informazioni di un dato paese raccolte e catalogate e analizzate da un altro Governo possono benissimo nuocere all’Economia di quel dato paese, quindi, in ultima analisi, si , coglione, subirai danni pure tu, la tua famiglia, i tuoi amici, il tuo territorio.
Mi chiedo quante attivita’ oggi soffrono e sono morte in Italia perche’ con il boom degli store cinesi dove si trova di tutto e sottocosto. Voi ve lo chiedete, lo so, ma al contempo non fate un cazzo per invertire il trend, anzi lo accelerate di netto, esaltando prodotti come la Huawei, che non solo non ha nulla di speciale, ma pure enumera i peli del vostro pube e li cataloga minuziosamente al fine di trovare sempre nuove soluzioni per sbaragliare la vostra economia, cioe’ le economie sue avversarie.
La Huawei ha la capacità di condurre uno spionaggio non rilevato, illegale e che nuoce gravemente alla salute economica dei paesi non cinesi.
La Huawei e il Partito di Liberazione Popolare Cinese (PLA) sono legati indissolubilmente, controllate pure, miserabili.
Tutti quelli che professano il contrario di quanto qui affermato sono soggetti legati ad infiltrati cinesi nelle universita’ e nei giornali, sempre con la scusa del multiculturalismo questi infiltrati sono liberi di sfruttare l’ingenuita’ degli imprenditori del settore e poi fare in modo di metterli sul lastrico.

La sorveglianza , invio e ricezione dei dati ad insaputa degli utenti, non riguarda solo la cinese Huawei, la anche la Lenovo, e tutte quelle marche che utilizzano hardware comprato da Aziende Cinesi del Settore.

Per quanto riguarda la Apple, confermo che e’ stata sempre una merda al pari del suo cofondatore Steve Jobs.
Non ho mai veduto nulla degno di nota nei suoi prodotti fin dagli anni 80.
Basta che i TG e la Stampa ripetano fino all’ossessione qualcosa che la massa degli ignavi e senza cultura incomincia a ripetere le stesse cose percepite da questi media.

Io posso sempre provare tutto quello che scrivo, voi invece non potete provare tutto quello che dite, anzi blaterate, la vostra Cultura , se di cultura si tratta, e’ solo tratta dal “sentito dire”.

“Computer per le masse e non per le classi”.
Credo che lo 0.1% dei nostri lettori sappia chi ha esclamato questa frase.
Come volevasi dimostrare.

Beh, e’ stato Jack Tramiel, un grande:

-Jack Tramiel , Ebreo, fondatore della Commodore, che , adesso, buona parte di voi potrebbe ricordare.

La Commodore ha dominato la scena per tutti gli anni 80 e parte dei 90, purtroppo il mercato globale e un Ebreo , diverso da Tramiel, poiche’ senza scrupoli, l’ hanno affondata a meta’ degli anni novanta. Ma non definitivamente. Ci sono ancora immense comunita’ di nostalgici ed appassionati che creano hardware e software per mantenere in vita queste meravigliose macchine.
Il mio primo C64 e’ arrivato nel 1986 da Singapore e ancora 32 anni dopo accende e lavora perfettamente.
Comunque, ritornando al punto iniziale, il concetto e’ che i brand degli home computer degli anni 80: Sinclair Spectrum, MSX, Amstrad, Commodore, Atari, crearono intere generazioni di individui pionieri di tutte le classi sociali nel settore della tecnologia. Piu’ le macchine era customizzabili, cioe’ personalizzabili, aperte nello sviluppo delle loro potenzialita’, piu’ esse erano sicure. Queste macchine non fornivano nulla di scontato, così per come avviene oggi.
Oggi l’utente non e’ piu’ nella posizione di capire come la sua apparecchiatura elettronica funziona, ne’ ha interesse per farlo, un po’ come un testimone omertoso davanti ad una pluralita’ di delitti.
Che schifo.
Apple , anch’essa in fondo parte degli home computer degli anni 80, si e’ evoluta chiudendosi rigidamente su questi schemi di protezione e blindatura. Gli ingenui e i profani oggi usano i suoi prodotti per mera moda, prodotti che non hanno veramente nulla di eccezionale tranne che diverse modalita’ e differenti temi per interfaccia, e quando questi prodotti si guastano, e si guastano perche’ sono programmati per guastarsi, per mantenere salda la loro reputabilita’ di “intenditori” e di status sociale sono pronti a sborsare molta piu’ grana di quella che occorebbe per altri brand.

Annunci

Replica

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...