LA BIGOTTA NOSTRANA

Maria Grazia Cucinotta, un’attrice bigotta, scarsa, tranne che nel seno, che peraltro non ha mai mostrato al pubblico raddoppiando così le sue colpe di donna oggetto col fagotto. Una siciliana che rappresenta l’orrido volto dei siciliani bigotti, sanculiani, ignavi, mangia-mangia, e futti-futti.

[__________SK_Spartan__]:gott:tit

Orrida.

Per popolarita’ i kamikaze televisivi, i puledri, e le puledre del mercato azionario che fa riferimento allo star system, si farebbero anche sparare addosso (Vedi il recente caso Brumotti allo Zen, povero mentecatto, n.d.R.).

Invece Maria Grazia Cucinotta cuce a mano il suo ricamato posto nel Sistema del bigottismo nazionale.

Ieri al comizio del figlio del pluri inquisito Raffaele Lombardo, Toti, ad applaudirlo ed osannarlo,

In prima fila, nella doppia veste di mamma e moglie, c' è Saveria Grosso e accanto a lei Maria Grazia Cucinotta: l' attrice è da tempo vicina agli autonomisti.

oggi a Ischia ad osannare la Sicilia che ha nel cuore, o tra le tette. Ischia non e’ in Sicilia, e non e’ Taormina. Le sue tette versano ora lacrime di coccodrillo invece che lattosio.

Certo ci vuole piu’ coraggio ad essere fan della Cucinotta che a strappargli di dosso quel vestito per restituire al mondo un po’ di bellezza “bigotta” siciliana.

Annunci