IN NOME DI DIO…L’ABBIAMO DISTRUTTA

Molti dei nostri lettori si saranno chiesti il motivo del nostro silenzio giorni addietro. Non eravamo silenti…ma molto occupati…a massacrare la Chiesa di Roma. Nessuno avrebbe mai creduto che avremmo mai potuto avere una guida suprema che ci avesse diretto, guidato, in grado di farci compiere il “Miracolo”. Ma lui ci ha condotto ad esso, impavido, omnisciente, senza sorriso e senza tristezza.

Per capire quello di cui stiamo parlando dovrete tornare con noi indietro a piu’ di duemila anni fa, queste informazioni sono sempre state disponibili, sotto gli occhi di tutti, ma quando una bugia diventa così immensa e’ preferibile allora ignorarla. Questo e’ il peccato, il vostro peccato.

[________ReD_OrC_______].prefazione.all.empio.grail

Flint avrebbe preferito che non pubblicassi nulla qui al riguardo. Ma questo e’ un paese cattolico e cristiano, l’Europa il suo continente.

Come invenzione letteraria non e’ stata male…non piu’ bizzarra di harry potter e la pietra filosofale, una cazzata peraltro che credo nessuno del nostro clan abbia mai letto.

La nostra vera Religione era nordica…ma quest’altra, questa religione cristiana non e’ nemmeno semita…ma un miscuglio impuro di roba, un grail impuro.

Prima di andare avanti ed oltre e’ bene che leggiate, sempre se volete capire di che stiamo scrivendo,

l’ultima opera suprema di Flint: “The Unholy Grail”,

vi costera’ 10,15 minuti del vostro tempo, come scriveva lui altrove, ed e’ una sciocchezza in confronto ai 2018 anni perduti dalla nostra vera civilta’, quasi perduti se solo Bergoglio verra’ sconfitto.

Grazie alla chiave di decodifica fornita dall’Empio Grail ora si puo’ finalmente capire ogni cosa scritta nella Bibbia, ma soprattutto nelle Buone Notizie di Vittoria Militare, cioe’ i Vangeli.

“Ignem veni mittere in terram, et quid volo nisi ut accendatur”, sono venuto a portare il fuoco sulla terra, e che cosa voglio se non che sia già acceso (Luca – 12,49).

“Sono venuto a bruciare la terra col fuoco” – “Sono venuto a portare il fuoco sulla terra”

Si spiega con il fatto che Tito Flavio, comandante delle legioni romane, con l’utilizzo delle catapulte e dei loro lanci di palle di fuoco aveva incendiato e distrutto buona parte delle Citta’ della Galilea. L’utilizzo di quest’arma deve aver molto impressionato gli ebrei. Il team degli scrittori dei Flavi usarono quest’espressione ed altre proprio per rimarcare il carattere militare e di conquista perpetrata dai Romani in Giudea.

Come? Scrissero che la pronuncio’ Gesu’? Certo ma fu Tito Flavio a compiere quest’azione.

E poi altri paralleli che potrete trovare nel saggio…ma l’utilizzo di terminologia di carattere militare e’ sempre presente, sia nei Vangeli che nella Bibbia dell’Antico Testamento:

Il Salmo 2:8-9 recitato dal Vescovo Edmund:

“The lord hath said unto me, thou art my son; this day I have begotten you. Appeal to me and I shall grant nations into your own inheritance, And I shall extend your authority over the borders of nations.
And I will make you control the wih an iron rod, and you might break them as easily as the potter can break a pot

“Il Signore mi ha detto, oggi Io ti ho generato; Fai appello a me e Io ti concedero’ Nazioni che erediterai, e estendero’ la tua Autorita’ sui Confini delle Nazioni e te le faro’ controllare con uno scettro d’acciaio, e tu potresti romperle facilmente come un vasaio puo’ rompere un vaso”.

Come leggerete nel Saggio, il carattere militare della Religione Ebraica e’ una costante, il loro era un credo religioso ma anche militare, e doveva esserlo, qualunque civilta’ ha sviluppato religioni affini con la forza militare, non fosse così dovreste allora chiedere ai Buddisti che massacrano i Rohingya, o magari perche’ oggi non siamo gia’ tutti musulmani, se magari ve lo chiedete piu’ spesso domani eviteremo ancora di diventare musulmani, ma anche questa parte e’ spiegata nel saggio.

Il carattere militare del cristianesimo derivo’ proprio da questo, tuttavia era un elemento voluto proprio dall’Imperatore, credo che rimase molto affascinato dalla lettura di questi testi, e così piano piano diede vita al suo progetto, di fondere i poteri temporale e spirituale.

E ci riuscì. Utilizzando un personaggio non piu’ diverso da quelli che leggiamo sui fumetti o vediamo al Cinema.

Ecco cosa e’ stato e cosa e’ il Cristianesimo, un’invenzione letteraria basata sul racconto di anonimi su quattro anonimi, pagati dai Romani.

E non siamo noi quelli che devono fornirvi le prove, ma siete voi quelli a non averle.

 

 

 

Annunci