PRIMA LI FANNO ENTRARE

Prima li fanno entrare poi dicono in maniera allarmante…“La Jihad in Italia e’ piu’ forte che mai…”_Marco Minniti, l’ultimo coglione di turno agli Interni.

[______SK_Spartan_______]

IL.GIORNALE.

Un allarme che è sempre presente e su cui vigilano le forze dell'ordine senza sosta. E dei rischi che corre la sicurezza del paese ne è cosciente il Ministro dell'Interno, Marco Minniti. Il titolare del Viminale in un'intervista a La Stampa ha spiegato come la jihad sia ancora forte in Italia: "Nessuno ha mai detto che fosse finita. Il quadro della minaccia di Isis rimane radicalmente immutato. Anzi, la caduta di Raqqa e Mosul, se da una parte fa venir meno l'elemento 'territoriale' del Califfato, dall'altro aumenta la pericolosità dell'altra componente, quella terroristica".
Poi lo stesso Minniti parla dei foreign fighters e di come siano ancora un pericolo per l'Occidente: "Lo Stato islamico - osserva Minniti - è stato capace di arruolare 25-30 mila foreign fighters da circa 100 Paesi diversi. La più importante legione straniera che la storia moderna ricordi. Molti sono morti, ma i sopravvissuti stanno cercando rifugio altrove. Anche qui in Europa". Poi il ministro degli Interni sottolinea quanto sia stata importante l'inchiesta di Foggia sull'imam: "La cosa importante oggi è soffermarci su questa indagine esemplare, che ha dimostrato con prove solari uno scenario assolutamente agghiacciante. Una cosa che non ha eguali in Occidente.

Verrebbe da dire come e’ possibile che i Governi marca PD degli ultimi 5 anni abbiano fatto entrare centinaia di migliaia di individui senza identificarli, e ora temano per la sicurezza del paese e dei suoi abitanti?
Quindi, si deduce , come detto, che non hanno controllato chi sbarcava, hanno lasciato correre, laissez faire laissez passer non piu’ a merci ma ad umani “sconosciuti”.
Gia’ abbiamo evidenziato in passato come molti terroristi dopo aver compiuto i loro atti di terrore in tutta Europa, Francia, Belgio, Spagna, poi fuggivano tutti in direzione Italia… chissa’ perche’..questo particolare deve essere sfuggito a Minniti ed ai suoi predecessori.
Anche ai giornalisti.
Porci rei di non fare le domande che vanno fatte a questi coglioni che ci amministrano.
Sguatteri epocali, servi del potere costituito, che poi li premia con rimborsi sull’editoria e con un piatto di pasta con la salsa.
La gente dovrebbe attaccare di piu’ la gentaglia che si fregia di fare giornalismo quando in realta’ documentano e assecondano solo le pericolose cazzate di politici amministratori CHE DI CERTO NON FANNO L’INTERESSE DELL’ITALIA E DEI SUOI CITTADINI.

Ma avanti così…aspettiamo i titoli che verrano di qui a poco: “Attentato a Venezia, Milano, Roma e Napoli, l’Italia in ginocchio.”

Per molti questo titolo o similare sara’ un colpo al cuore quando verra’ letto,
ma non per noi.

Annunci