PRO MURENA

E’ di queste ore l’accusa a Riccardo Pellegrino di voto di scambio. Una vasta platea ride e ci sputa davanti la porta. Purtroppo per loro non siamo nati negli anni 70. Facciamo parte di una scuola millenaria. Abbiamo o possiamo avere Dossier su ogni persona del globo, possiamo mettervi in ginocchio, in imbarazzo, farvi piangere, o farvi sentire male. Quello che faremo oggi contro ogni apparente logica giurisprudenziale sara’ un nuovo PRO MURENA.

[________Alnytak______]:go.ahead.freedom

Comprare voti non e’ sicuramente una limpida azione democratica. E’ molto piu’ oltraggioso e vile l’atto con cui si accetta questo denaro in cambio di un voto ad un candidato piuttosto che ad un altro o piuttosto che non votare affatto.

Il nostro clan odia il sistema democratico, lo inquadra come fonte perpetua di tutti i mali, ed il voto di scambio e’ un effetto della causa democratica.

Posso Io in privato DONARTI 50 euro per far sì che tu mi possa conferire la preferenza alle elezioni?

La nostra risposta e’ sì.

I finanziatori delle campagne elettorali occidentali non sono entita’ occulte, ma agiscono alla luce del sole, anzi fanno a gara per essere evidenziati sui giornali.

Magnati Ebrei hanno finanziato la campagna elettorale della Clinton, o di Matteo Renzi, e così via, senza suscitare alcuno scandalo.

Finanziare. Tu mi finanzi affinche’ Io vinca. Io ti finanzio affinche’ Io vinca.

Dove e’ lo scandalo?

Altra cosa e’ l’estorsione. Se tu non di dai il voto Io ti faro’ del male, fisicamente o moralmente: questo sarebbe reato ed anche uno sporco reato.

Molti che stavano ridendo all’inizio di questo articolo ora incominciano a non ridere piu’ dato che il basso livello culturale e di memoria che li contraddistingue non e’ certo roba che puo’ nascondersi ai nostri occhi e dietro le nostre righe affilate.

Si. Perche’ questa mia stessa Orazione , su questo stesso tema, su un imputato accusato di questo presunto crimine, fu eseguita da Marco Tullio Cicerone nel Pro Murena.

WIKI: Il reato di ambitus colpiva comportamenti paragonabili al voto di scambio attuale. Fu però proprio Cicerone che assunse la difesa di Lucio Murena accusato di tale reato. L’orazione dal titolo pro Murena ci è pervenuta.

Murena fu assolto.

WIKI: È possibile distinguere tra un voto di scambio cosiddetto “legale” ed uno “illegale“.

  • Il voto di scambio “legale” è frutto del clientelismo politico e consente, a chi ne usufruisce, di vedere soddisfatta una propria richiesta legittima in cambio del voto. Si pensi ad un campo destinato all’agricoltura che diventa edificabile, in seguito alla modifica del PGT. Se tale modifica di destinazione d’uso è fatta nel rispetto delle norme vigenti non determina alcun reato, ma consente al proprietario del terreno di vedere legalmente accresciuto il proprio patrimonio personale. In cambio il politico guadagna il consenso di quell’elettore.
  • Il voto di scambio “illegale” è quello in cui un politico offre in cambio del voto qualcosa che non è legittimato ad offrire. Per esempio un posto in un’Amministrazione pubblica con un concorso pubblico addomesticato o il condono di un abuso edilizio non condonabile o il cambio della destinazione d’uso di un immobile in violazione alle norme del PGT.

Il Voto di scambio nella fattispecie del “Donare” denaro in cambio di una preferenza elettorale, non e’ una promessa, e’ uno scambio di favori, a nostro avviso lecito, dato che non e’ un’illusione irrealizzabile ma un mero patto verbale che puo’ sempre essere contravvenuto nel segreto della cabina elettorale.

Chi accetta denaro in cambio del voto puo’ farlo se la persona che lo accetta e’ in una situazione di indigenza non causata dal politico che offre il denaro, o una persona senza una cultura ordinaria ma con una sottocultura frutto dell’ambiente in cui e’ vissuta, o una persona che nutre indifferenza verso il sistema democratico o sfiducia verso di esso.

Vedo una differenza tra quello che hanno fatto i 5 Stelle, che e’ una mera illusione e quindi mero voto di scambio, dato che hanno barattato il voto in cambio di una mera promessa di sussidio chiamato Reddito di Cittadinanza, una vana promessa farlocca per assetate vittime di miraggi, con folle davanti ai Caf all’indomani dai risultati delle elezioni, e quello che hanno fatto , al momento in maniera presunta, politici come Pellegrino, che hanno donato a gente che ha accettato la donazione al fine di votarlo.

Il Problema e’ la putrida e marcia Democrazia, non Riccardo Pellegrino.

AGGIORNAMENTO (Come volevasi dimostrare):

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Create a free website or blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: