IL SOLITO COPIONE

Neanche è Sindaco, ma neanche è in piena campagna elettorale che Pogliese e la sua cerchia di puffi già discutono di come spartirsi poltrone ed incarichi. Il solito copione.

[__________Alnytak__________]

http://catania.meridionews.it/articolo/64616/comunali-grana-assessori-per-salvo-pogliese-parisi-e-arcidiacono-scontentano-la-coalizione/

Anche per questo le voci riguardo complicate trattative su assessorati e altri equilibri intorno alla possibile giunta di Salvo Pogliese avrebbero spiazzato la squadra e lo stesso candidato sindaco del centrodestra. Eppure, dal turbinio di incontri e contatti propedeutici all'assemblaggio della coalizione corazzata che dovrebbe sorreggere l'europarlamentare di Forza Italia, uno schema di massima emerge già. Nel dubbio fra assessori «di alto profilo» e tecnici d'area in alternativa a una compagine più ancorata a criteri partitici, Pogliese starebbe tendendo verso la seconda opzione. I consensi che ciascuna lista conseguirà saranno il criterio di spartizione. Chi scorgeva già nella foto di gruppo dei 32 esperti addetti al programma le nomination di potenziali componenti dell'eventuale prossimo governo cittadino potrebbe così restare deluso.

Catania affonda nel degrado, nella criminalità, nell’ invivibilità ma lui il candidato Sindaco più “impupato” e “gonfiato” d’Italia, dalla sua forma rotondetta, e al carciofo, cerca “soluzioni”, …soluzioni a come spartirsi poltrone e dirigenze.

Significativo.

Mi chiedo quanti Catanesi incontrino per strada questo grandissimo politico di cui si parla nel mondo, si legge il suo nome sulle testate straniere, lui Pogliese uno che ha risolto problemi, si è interessato ai nostri problemi, a quelli di Catania, già da quando era al Parlamento Europeo, dove si è prodigato vivamente a “risolvere” facendosi fotografare vicino a quelle personalità che godono di quel poco in più di celebrità che lui sogna e sognerà sempre di avere.

Si. Perchè uno come Pogliese che non ha nessuna cultura, nemmeno una sottocultura da strada, uno come lui che non ha niente di niente da offrire se non la sua pancia gonfia e rigonfia, la sua presenza incravattata e sterile, che non ha nulla da offrire se non i servizi di consulenza economica finanziaria del padre, pensa , o chi per lui, che diventando Sindaco di Catania possa finalmente in qualche modo interagire con il creato.

Come catanese mi vergognerei se dovessi votare non solo uno come lui, ma tutti quelli che dall’alto delle loro sudicie poltrone non sono mai scesi in strada a “vivere” tra i cittadini la propria città.

L’epitome dell’ignoranza culturale proviene da candidati come Pogliese, e come Abramo, nome biblico per i moderni venditori di bibbia porta a porta, che vende la sua politica a tanto al chilo, presentandosi, o venendo presentato, come un venditore di fumo ambulante presso non un settore pubblico qualunque, ma presso l’Università di Catania, per parlare-vendere ai suoi studenti le sue politiche del marsupio episcopale.

http://catania.meridionews.it/articolo/64583/unict-abramo-parla-agli-studenti-durante-una-lezione-ateneo-imbarazzato-tocca-invitare-tutti-i-candidati/

Ateneo? Da ieri non si chiama più ateneo ma sala vendita di un consorzio per prodotti per il catechismo, un tanto al chilo, porta  a porta.

Volete uno di questi due come Sindaco di Catania ? Aggiudicateveli velocemente !

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Create a free website or blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: