LA SHAARIA E’ DEMOCRATICA


Questa “Democrazia After 1945″ è come un posto a tavola per tutti, perfino per gli estremisti islamici “moderati” che hanno un partito vero e proprio in Belgio e vogliono ora incominciare piano piano, gradatamente, un passo dopo un altro,  ad introdurre la shaaria nel cuore dell’Europa…d’altronde qualcuno li ha fatti accomodare a tavola…quindi…che escano i ferri del mestiere….
[________ReD_OrC___].oriental.tsunami.salt.in.soup

“Il nostro obiettivo finale è uno Stato Islamico al 100%, il velo potrà essere portato in tutti i luoghi pubblici e nelle scuole dovrà essere servito il cibo halal”.

“Lavorando ogni giorno sui bus sento di molte donne molestate e importunate. Noi come soluzione proponiamo dei mezzi di trasporto separati per donne e uomini”

Il partito che si rivolge esclusivamente ai musulmani radicali che vivono in Belgio, si presenterà in 28 comuni il 14 Ottobre 2018.
Hanno già al loro attivo ben due consiglieri comunali ad Anderlecht e nella famigerata Moleenbeck, il cui nome dovrebbe far suonare una campana a quelli che hanno una memoria, e sdegnano il terrorismo, cioè la zona di Bruxelles covo e tana di numerosi terroristi di questa risma.
Proprio il consigliere di Anderlecht del Partito Islamico Redouane Ahrouch lancia le proposte shock, descritte sopra, questa sorta di politico islamico che lavora come autista di bus, blatera come dentro ad un’allucinazione collettiva che “questa norma non discrimina ma anzi aiuta la coesione sociale…”

Annunci