NAOTO DATE

Naoto Date esiste, difende i buoni e sa cos’e’ l’amore…

[_____Rigel________]

Esiste un fenomeno che riguarda donazioni anonime o meglio del Signor Naoto Date agli orfanotrofi di tutto il Giappone.
La prima donazione è avvenuta quando qualcuno ha lasciato dieci zaini da 30.000 yen in un orfanotrofio nella Prefettura di Gunma il giorno di Natale del 2010.
Una nota allegata agli zaini era firmata “Naoto Date”, il vero nome del personaggio di Tiger Mask, o Uomo Tigre, un popolare manga, poi convertito in anime, degli anni 70 che dipingeva le gesta di un orfano finito dopo un riscatto in un covo di lottatori segreti, Tana delle Tigri, e lì allevato ed allenato molto duramente al combattimento senza regole sui ring, ma che una volta giunto al successo decide di ribellarsi contro Tana delle Tigri, e piuttosto che pagare loro il pizzo decide di aiutare con i suoi soldi l’orfanotrofio gestito dei suoi amici.

Da quella prima donazione altre ne sono seguite, con varie attrezzature, giocattoli o soldi per pagare le spese dei servizi mantenuti.
Una guardia di sicurezza presso l’Odawara Child Guidance Center, stavolta nella Prefettura di Kanagawa, il 1° Gennaio 2011, ha trovato almeno sei zaini con una nota: “Regalo di Capodanno – di Naoto Date”.

Il Giappone ha circa 580 centri per bambini che ospitano circa 30.000 bambini (Fonte Wiki).

Dall’11 Gennaio 2011, sono seguite almeno altre 100 donazioni ispirate a Naoto Date segnalate in tutti gli orfanotrofi del Giappone.

I giapponesi sono riluttanti a protagonismi come fare buone azioni in pubblico per riceverne un tornaconto, di questo superano di gran lunga tanti porci italiani e mediorientali.
Ciò significa che questa sorta di fenomeno firmato e/o indicato come Naoto Date – Uomo Tigre vuole consentire ai giapponesi di conferire in un mito o simbolo il motivo per cui si dona, identificandosi con l’eroe romantico e sfortunato della omonima serie anime e manga.

Non sono mancati altri “donatori” che tuttavia si sono firmati come Rei e Kaji di Neon Genesis Evangelion, o Haruhi Suzumiya e Stitch.

Annunci