Agente pestato da Nigeriani

Un agente è intervenuto per sedare una lite tra capotreno e un gruppo di soliti selvaggi nigeriani senza biglietto. Ora è vivo per miracolo.
[_________SK_Spartan_________]

IL.GIORNALE.

Il pestaggio si è consumato sul regionale partito da Porta Garibaldi a Milano e diretto a Lecco. Come ricostruisce il Corriere, di fatto all'altezza di Arcore il capotreno ha fatto il suo solito giro per controllare i biglietti.
I nigeriani non la prendono bene e uno di loro inizia ad insultare il controllore. A bordo del treno c'era un poliziotto che ha immediatamente cercato di calmare il nigeriano. Immediata la reazione di un altro gruppo di nigeriani che ha difeso l'immigrato dall'agente. A questo punto scatta il vero e proprio pestaggio: hanno immobilizzato il capotreno e picchiato con violenza il poliziotto che presta servizio nella squadra volante della Questura di Lecco. Quando il treno si è fermato a Carnate, il gruppo di nigeriani è fuggito. Poi il branco è stato fermato su un altro treno che era diretto in Valtellina. Grazie all'intervento di carabinieri e poliziotti e grazie alla testimonianza del capotreno e dell'agente due nigeriani sono stati arrestati.

L’Italia , non solo treni e stazioni, sono nelle zampe di questi selvaggi.

Siete tranquilli? Non usate treni? Non andate nelle stazioni?

Bene, statevene tranquilli. Ma attenti a non scivolare sul sangue…potreste macchiarvi gli stracci.

 

Annunci