Fare la Martire

C’e’ un controverso dipinto apparso di recente in Norvegia, raffigurante la politica  Sylvi Listhaug (Frp) su una croce. Sylvi si è sempre espressa per politiche sul No alle unioni civili,  più severità contro i crimini e blocco dell’immigrazione.
Il ricavato della sua vendita andrà in beneficienza.

[___________Rigel________]

“Fare la martire”, così si chiama il quadro, è stato dipinto su una tela incollata su un muro di mattoni all’angolo del cancello di Fosswinckel di notte a Bergen , ed è rimasto lì fino al secondo giorno di Pasqua.

“Significa molto per noi che l’artista esporrà questa immagine nella galleria. Voleva che l’immagine andasse un po ‘più avanti sulla strada, ora sta tornando alla gente, perché il pubblico può vederla nella galleria “, dice Christer Holm, proprietario della Galleria, fino ad oggi.

Holm afferma che il dipinto di Listhaug verrà appeso nella Galleria per un periodo di tempo e quindi avrà una posizione fissa. Aspetta molto la folla.

Un artista di strada ha dipinto il quadro “Fare un martire”.
Proprio come Hitler almeno fino al 1912.

L’immagine raffigura la politica con una corona di spine appesa a una croce. Ai suoi piedi vengono installati i microfoni e sullo sfondo vengono scritti slogan come “sorveglianza di massa” e “Yemen”. Sylvi è amica d’Israele. Cosa non molto gradita in Norvegia.

L’immagine ha creato reazioni potenti ed è stata spruzzata con vernice spray la notte del 4 aprile.
Ma degli studenti sono riusciti a ripristinarla usando quattro bottiglie di solvente per unghie.

Roba progressista e antiprogessista a confronto per gusti smodati…

Annunci