Le prime nette differenze in una Campagna Elettorale

Parla Pogliese, accusa Bianco, non una parola su Catania e i Catanesi, parla Bianco, accusa Pogliese, non una verità su Catania e i Catanesi… Parla Riccardo Pellegrino, tutto su Catania e i Catanesi.

Evidenze e Programmi dei tre Candidati commentati con le loro stesse parole.

[__________Alnytak__________]

Livesicilia.Discorso di Pogliese: Riassunto in Sintesi: “Votatemi me lo merito”

Le frecciate al veleno sono – manco a dirlo – tutte per Enzo Bianco: “Il 22 dicembre 1999, qualcun altro ha fatto esattamente l’opposto di quello che sto facendo io…” Cosa? “Ha abbandonato Catania dopo due anni dall’elezione a sindaco per una comoda poltrona romana – spiega Pogliese – Io sto abbandonando una comoda poltrona belga per una alquanto scottante, ma qualificante, nella mia città”. E aggiunge: “Sono un catanese orgoglioso di esserlo”.

Senza parlare dell’improbabile alleanza M5S-Lega che ora imbarazza Pogliese & Company. Un totale disastro.

***

LiveSicilia.Discorso di Bianco: Riassunto in Sintesi: “Salvo Pogliese sotto Processo per Peculato”

Bianco ha elencato quanto fatto anche in termini economici per Catania, non risparmiando però una bordata al principale competitor Salvo Pogliese. "I nostri candidati hanno firmato una dichiarazione in cui assicurano di non essere nessuno di loro nella condizione in cui si trova Salvo Pogliese. Con noi lui non si sarebbe candidato nemmeno al consiglio di quartiere". Correre per la carica di Sindaco quando si è sotto processo per peculato, secondo Bianco, sarebbe da irresponsabili. "Nel caso in cui fosse eletto sindaco si potrebbe trovare a doversi fare da parte per 18 mesi - ha aggiunto. Non c'è in Italia alcuna città in cui un sindaco condannato per peculato non si sia dimesso. Ci si potrebbe trovare insomma, a dover procedere con nuove elezioni a breve. Ci pensi bene allora - ha concluso bianco – l'onorevole Pogliese".

Senza parlare dei famosi video della Catania degradata e triste che documentano gli anni fallimentari dell’Amministrazione Bianco che si trovano ovunque su Youtube e in Televisione, fatti da giornalisti indipendenti, o di famose testate nazionali, come fu quello di Matrix, Canale 5.

***


LiveSicilia._Discorso di Riccardo Pellegrino:

“Catania versa in condizioni drammatiche, è praticamente in ginocchio, piegata dal malgoverno dell’Amministrazione Bianco. Serve una svolta, che può arrivare solo da chi è fuori dalla logica dei partiti e distante dalle lobby e dai giochi di potere”. Così Riccardo Pellegrino, candidato sindaco di “Un cuore per Catania”, alla sala gremita del Romano Palace dove oggi pomeriggio ha aperto la campagna elettorale insieme ai candidati al Consiglio comunale e alla Circoscrizioni. “Uomini e donne – ha proseguito Pellegrino – che con diversi percorsi di vita e professionali, tutti alla prima esperienza politica, si sono messi in gioco aderendo con entusiasmo al nostro progetto finalizzato al rilancio di Catania”.
“Il nostro – ha rivendicato Pellegrino - è un progetto in discontinuità con il passato, con qualunque amministrazione precedente, sia di centrodestra che di centrosinistra. Catania ha bisogno di un sindaco che rappresenti anche la città che è stata abbandonata. Io voglio essere anche il sindaco dei cosiddetti quartieri popolari abbandonati dalle Istituzioni e che patiscono maggiormente la crisi”.
“Vogliamo riportare il senso di comunità e quindi riaggregare i catanesi attorno alla cosa pubblica, attraverso l’attenzione verso le fasce di popolazione più disagiate, puntando su misure mirate come buoni pasto comunali alle famiglie con reddito zero, sostegno a madri nubili e padri separati e agevolazioni alle famiglie indebitate. Con il social housing e il mutuo sociale renderemo meno drammatica l’emergenza abitativa”.[...]
In quest’ottica si inquadra uno dei punti cardine del progetto di “Un cuore per Catania”: l’introduzione di una moneta complementare “Il grano dell’Etna”, che “prevede tra l’altro la realizzazione di una banca municipale che farà da cassaforte e da catalizzatore per tutte le entrate comunali”. “La nuova moneta – ha aggiunto l’aspirante sindaco che guiderà anche la lista al consiglio comunale - stimolerà i consumi di prossimità, darà una rinnovata immagine al commercio nel centro storico e nei negozi convenzionati, porterà il turista ed il cittadino a incrementare i consumi locali, migliorando sia le casse cittadine che il risparmio per le imprese”.
Il candidato sindaco di “Un cuore per Catania” ha poi lanciato un appello ai catanesi che non si riconoscono con le fallimentari precedenti amministrazioni, “quella che si è limitata soltanto al rispetto dei patti di stabilità e soprattutto quella attuale che non riconosce i propri grossolani errori e che ha garantito ai propri amici una rappresentatività importante”.
“È il momento di andare oltre – ha concluso Pellegrino - di rivalutare le risorse locali figlie di questa comunità con il supporto e l’ausilio delle prestigiose nomine assessoriali che la nostra lista propone. Noi andiamo controcorrente: non siamo per nessuno dei passati che ci hanno portato al tracollo”.

Che dire, giudicate voi, se il destino di Catania e dei Catanesi a cuor vi sta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Create a free website or blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: