C’e Vita prima della Morte…?

Non so cosa possa spingere un ragazzo, bello, atletico, con apparenti sani principi, che aveva vissuto all’estero, a finire la sua vita per una che magari non valeva un decimo di quanto lui valesse prima che avesse premuto il grilletto la prima volta.
[_________Fash_and_Furious____________]


Ansa.it

Prima ha sparato alla sua ex poi si è ucciso. Tutto sarebbe cominciato la notte scorsa intorno alle 3: l'uomo, Federico Zini, 25 anni, ha atteso Elisa Amato, 30 anni, davanti alla sua abitazione a Prato e, dopo un litigio, l'ha costretta a salire sull'auto di lei e si è diretto verso San Miniato. I corpi sono stati trovati durante le ricerche poco dopo le 9 in un parcheggio a San Miniato (Pisa).
Federico Zini era un giocatore del Tuttocuoio, la società di Ponte a Egola (Pisa), in serie C. Elisa Amato lavorava in una nota catena di negozi di abbigliamento a Firenze e Prato.
Al momento non risulta che tra i due, dopo la fine della relazione, ci fossero stati litigi. Più volte il 25enne avrebbe provato a riavvicinarsi senza riuscire nel suo intento. Di certo non risultano denunce da parte della 30enne.
Zini aveva iniziato la sua carriera nelle giovanili dell'Empoli come attaccante. Dopo alcune esperienze in Lega Pro e in serie D, aveva deciso di cercare fortuna all'estero ed era andato a giocare anche in Mongolia, a Malta, nelle Filippine e in Bulgaria, prima di rientrare in Italia, dopo un infortunio.

La mia gente, i ragazzi specialmente, devono capire che amore non significa “proprietà privata”. Ma soprattutto che chi non è affine con le nostre idee, la nostra cultura, e prova solo curiosità e desiderio di transitoria lussuria nel possedimento carnale, non ha in fin dei conti nulla a che spartire con noi.

Lui pensava che lei era l’amore della sua vita, che non potesse avere niente di meglio dopo di lei.

Perchè? Scoprire da dove si origina questa convinzione assassina è il fulcro delle risposte che possiamo e dobbiamo cercare per porre fine a questa strage rumorosa e straziante che si ripete da decadi senza sosta.

Chi è affine si attrae, chi è opposto attrae solo come un brutto scherno dovuto ad un miraggio culturale.

E le classi sociali o lo status economico-finanziario non c’entrano in tutto questo.

O siamo marxisti o , grazie a Dio, non lo siamo. Ecco come dovete affrontare la vita nella scelta di amici, partner, soci, gruppi.

Essere un punto fermo , un faro , una luce per chi è smarrito per via delle politiche di sterminio messe in atto dal 1945 in poi.

Se quel ragazzo avesse prima creduto in lui, e poteva farlo, perchè lo aveva già fatto, e poi ad uno scopo più grande sopra di lui, allora i problemi temporali e affettivi sarebbero stati per lui un bel nulla.

La nostra vita è niente, la nostra razza è tutto.

Amico mio, hai ceduto al lato oscuro della forza e non hai saputo gestire la cosa perchè la cultura artificiale che era stata impiantata a tradimento nel tuo cervello non ti ha fornito i mezzi sufficienti , o gli antidoti, per ovviare a futilità che tu hai pensato poi imboccato come inequivocabile ed incontrovertibile tunnel a senso unico verso la tragedia finale.

Ragazzi, riflettete e scacciate dalle vostre menti ogni edonismo ed egoismo, questa è la sola strada sorretta da uno scopo che è il solo scopo che vi possa ricordare perchè siete qui e quale è esattamente il vostro compito finale su questo pianeta.

Annunci