Willy Branchi

Un altro caso di un bambino scomparso che porta a oscure trame di pedofili e Vaticano…

[___________ReD_OrC_________________]:ab.injuria.et.maleficio

Una immagine di Willy Branchi. Il 30 settembre del 1988 un ragazzo appena 18enne venne trovato morto con il volto devastato da una pistola da macello. Il corpo lasciato nudo lungo l’argine del Po, che a pochi chilometri di distanza trova la sua fine in questo ritaglio di provincia ferrarese poco abitato, tra valli d’acqua e piane desolate. Il ragazzo si chiamava Willy Branchi e il suo omicidio è l’inizio di una storia trentennale di omertà e di pagine oscure e mai decifrate che riguardarono anche un giro di pedofilia nel paese di Goro.

Ansa.it

Nuove indagini sull'omicidio di Willy Branchi, il 18enne di Goro ucciso il 30 settembre 1988 in circostanze mai chiarite, con indagini che coinvolsero anche un giro di pedofilia: il Gip di Ferrara Carlo Negri ha accolto la richiesta di opposizione dei familiari, difesi dall'avv.Simone Bianchi, all'archiviazione chiesta dalla Procura. Il giudice ha ordinato accertamenti che arrivano fino al Vaticano e un approfondimento che riguarda i carabinieri per indagini del 1996 e mai concretizzate.
Il gip sollecita i pm a indagare "coloro che si rendessero responsabili di falsa testimonianza e favoreggiamento": riferimento all'omertà nell'indagine riaperta una prima volta nel 2014. Potrebbe essere ancora ascoltato don Tiziano Bruscagin, ex parroco di Goro. Il sacerdote fu indagato e poi archiviato, per una parziale ritrattazione: qualora opponesse il segreto confessorio, il Gip segnala la possibilità di interpellare le autorità ecclesiastiche per eventuali violazioni del diritto canonico.

Sollecitiamo pure noi , come lo stiamo facendo da un pezzo, chi sa a parlare. Specialmente chi professa il cristianesimo alle masse dovrebbe aprire il suo cuore per fare giustizia su tutti questi bambini scomparsi all’ombra di cardinali e oscure sette sataniche in tunica e tonaca.

Annunci