Le Coincidenze e la Storia

“L’ebreo Saviano vuole candidare un negro come sindaco di Castelvolturno”.

Un’aula di tribunale italiana trasformata in un dibattito da talk show. Ecco dove i Marxisti hanno portato le nostre Istituzioni.

[_________________________Alnytak___]

La.Repubblica.

ROMA - "L'ebreo Saviano vuole candidare un negro come sindaco di Castelvolturno". Cinque anni fa, nel mirino di Stormfront, uno dei più attivi siti neonazista e antisemiti, era finito anche Roberto Saviano per quella sua proposta di candidare a sindaco della cittadina campana Yvan Sagnet, il giovane camenurense arrivato in Italia da piccolo e ribellatosi ai "caporali" dei campi del Sud, al quale - scriveva allora Saviano - "si deve se l'Italia ha una legge sul caporalato".
Oggi lo scrittore si è presentato in Tribunale a Roma per testimoniare al processo contro i leader della piattaforma di estrema destra. Saviano ha ripercorso i fatti del novembre 2012 nella sua deposizione e poi in un post su facebook.
" 'L'ebreo Saviano vuole candidare un negro come sindaco di Castelvolturno', questo il genere di commenti presenti sul forum. Qualche anno fa, questa frase, quando per la prima volta l’ho postata, fece inorridire i social. Oggi, dopo mesi di campagna elettorale anti-immigrato, sembra addirittura normale avere in odio chi parla di integrazione. Gli animatori del gruppo Stormfront sono cialtroni senza coraggio che si sono nascosti dietro nickname ridicoli e dietro foto di Goebbels. Un tempo ci facevano pena, oggi vista la china che ha preso la politica nazionale, dovrebbero farci anche paura. Conoscere questa feccia è fondamentale per evitare le sue semplificazioni, per evitare di assumere le stesse posizioni di chi crediamo sia agli antipodi da noi e da una società che ci piacerebbe poter definire civile".

D’accordo, è abbastanza. Difendiamo i nostri lontani cugini di Stormfront.

Per i Nickname ridicoli: l’ignorantone ebreo Saviano che non ha studiato la storia d’Italia non conosce chi era “Pippo”, un nome o nickname ridicolo , non trovate? Eppure era lo pseudonimo adottato dal patriota Giuseppe Mazzini, uno che ha vie e piazze dedicate in tutta Italia, ed inserito nei libri di storia scolastici che quel cucuzzone ebreo di Saviano nega….con la sua ignoranza professata come verità assoluta, a tal proposito: Leggete la Storia degli Pseudonimi e la sua importanza nella battaglia per la verità e la giustizia nella Storia, leggete quello che Saviano cerca malamente di farci dimenticare e di oscurare, perchè ovviamente non è la storia del suo Israele ma è la storia d’Italia, la storia degli Stati Uniti, della Francia, etc.

E tutto questo proferito o profferito in un’aula di un tribunale italiano, CHE VERGOGNA….

Analisi: “L’Ebreo Saviano”
Roberto Saviano è ebreo. Non capisco dove sta l’offesa. L’utente o amministratore di SF che scrisse questo, non scrisse invece: “Quello sporco Ebreo di Saviano”. Come nel Baseball gridiamo da arbitro: “Salvo, Salvo”, la base è salva.

Analisi:”…vuole candidare un negro come Sindaco di Castelvolturno”
Credo che un punto interrogativo grande come la Torre Eiffel è d’obbligo.
Dove sta l’offesa? Dire negro non è reato, sempre l’utente/amministratore di SF non ha scritto: “vuole candidare uno sporco negro come Sindaco etc.”. Negro è una parola scientifica, la spiegazione sul termine è stata minuziosamente spiegata da Flint McLeane in questo meraviglioso post che vi consigliamo di leggere:”NEGRO”, dove Flint illustra molto bene la differenza tra un nero ed un negro, con cenni storici ed una chiarezza assoluta, ed inoltre , per chi ci accusa di razzismo, stringe la mano ed abbraccia i nostri colleghi neri impegnati nella nostra stessa battaglia, quelli si che sono i nostri fratelli:
Ma per Saviano , un ignorantone, uno che sputa su quanto scritto da Voltaire, Schopenhauer, Shakespeare, London , Lovecraft, e tanti altri pensatori e scrittori certamente e storicamente giganti in confronto con lui e quel cucuzzone che si ritrova sulle spalle, per Saviano non importa ciò che dice la scienza, la storia, la letteratura, importa solo di far entrare in massa, senza regola e regole, quanti più illegali africani possibili, mandare in carcere quanti più italiani ,che si ribellano a questa follia, possibili, censurare e chiamare “feccia” tutti coloro i quali non la pensano come lui: il filosofo democratico e finto giornalista che vive in un atttico a New York pagato dai soldi delle nostre tasse, e scortato da agenti pagati con le nostre tasse, milioni e milioni di euro.
Ecco chi è e cosa fa Roberto Saviano:
Diffonde notizie false, diffonde l’idelogia criminale, terrorista e sanguinaria Marxista, applica la Censura, fa arrestare innocenti, il tutto pagato non con i suoi soldi ma con i nostri.

Approfondimento sull’Ebreo Roberto Saviano, l’ebreo che promuove la politica della sostituzione etnica in Italia ed in Europa (mandatemi le arance, invece a Flint le fragole):

https://wotansvolk.com/2017/09/11/i-miti-della-sinistra-sugli-alieni/

Annunci