I capelli nell’Antica Roma

Lascia che ti parli dei siciliani neri…

[______________Rigel____________________]

Marxisti… senza alcuna comprensione della storia e/o della genetica…

Nell’antica Roma, i capelli biondi erano inizialmente considerati un simbolo di prostituzione, e queste donne dovevano scolorire i loro capelli biondi o indossare parrucche bionde.
Dopo che le schiave furono acquistate dalla Scandinavia e dalla Germania, le nobildonne iniziarono a indossare più parrucche fatte con i loro capelli, e lo stigma negativo dei capelli biondi diminuì di vigore.


Anche le donne iniziarono a tingere i loro capelli con sfumature più chiare usando infusioni a base di fiori di zafferano.
Sfortunatamente, alcuni coloranti e sbiancanti causarono danni così gravi ai capelli che le donne ricorrevano alle parrucche.
Le donne indossavano anche falsi posticci per aumentare i loro capelli o creare effetti speciali.

Le tinture per capelli erano popolari nell’antica Roma, e gli storici hanno trovato più di 100 ricette diverse che i Romani usavano per sbiancare o sfoltire i capelli.
I primi Romani preferivano i capelli scurim ecco perchè i capelli biondi erano il marchio della prostituzione, più o meno riconosciuta.
I capelli chiari divennero di moda dopo che la cultura greca raggiunse l’Italia e i legionari romani iniziarono a portare schiavi dalla Gallia.


Le donne e alcuni uomini applicavano ai loro capelli sbiancanti e poi li esponevano al sole per ottenere un colore dorato o rosso.
I più ricchi potevano permettersi di cospargere la polvere d’oro sui loro capelli per creare un aspetto biondo, come facevano gli antichi Fenici.
Un altro modo per ottenere una tonalità più chiara era quello di coprire i capelli con polline di fiori e petali schiacciati di fiori di colore giallo.
Quando i forti agenti sbiancanti provocavano la caduta dei capelli, le donne romane ricorrevano a parrucche fatte con i capelli degli schiavi biondi.

Anche i romani importarono capelli neri dall’India, mentre il loro uso di capelli biondi aveva un significato politico.
A differenza dei capelli indiani, acquisiti attraverso il commercio, i capelli germanici divennero un simbolo della sottomissione dei barbari da parte di Roma.

Annunci